Steffy rompe le acque prematuramente

Nella puntata di Beautiful di mercoledì 13 marzo 2019, Steffy caccia di casa Bill, chiarendo una volta per tutte che il magnate non ha nessuna speranza con lei e che deve rassegnarsi. Dopo il confronto, la Forrester cade rovinosamente a terra e le si rompono le acque. Scopriamo insieme cosa rivelano le anticipazioni dell’episodio in onda oggi alle 13.40 su Canale5.

Tra Liam e Bill c’è stato un duro confronto. Il giovane Spencer ha aggredito suo padre per aver rovinato il suo matrimonio con Steffy ma Bill, nonostante le parole del figlio, non demorde e raggiunge la Forrester a casa sua.

Steffy sbatte fuori di casa Bill in questa puntata di Beautiful del 13 marzo 2019

Bill raggiunge Steffy a casa sua per tentare ancora una volta di farla cadere tra le sue braccia. La Forrester è però stanca delle continue insistenze del magnate e stavolta reagisce con rabbia. Forte del fatto che Hope ha annullato le nozze con Liam, la ragazza butta fuori di casa il suo ex suocero, chiarendogli – una volta per tutte – che non riuscirà a conquistarla. Tra loro c’è stata solo una notte d’amore e nulla più e quella sera è stata un errore che non si ripeterà. Bill si allontana dalla villa sulla scogliera che di lì a poco diventerà teatro di un evento drammatico.

Steffy rompe le acque

Lo scontro tra Steffy e Bill è stato durissimo. Lo Spencer è costretto a lasciare casa della Forrester, rammaricato di non essere riuscito a ottenere quello che voleva. Il magnate non si lascia però scoraggiare: riproverà un’altra volta a conquistare la Forrester ma per ora è tempo di andarsene. Steffy, rimasta sola, è turbata e in un momento di distrazione cade rovinosamente a terra. L’impatto con il pavimento è disastroso; le acque si rompono e le ragazza, dopo essere riuscita a chiamare aiuto, viene portata immediatamente in ospedale per un parto d’urgenza e prematuro. Ci saranno complicazioni per mamma e figlia? Liam arriverà in tempo?

Scopriamo tutte le anticipazioni settimanali di Beautiful dall’11 al 17 marzo 2019



[ad_2]

Fonte consultata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.