Serie TV

SERIE TV DOWNLOAD STREAMING

La serie tv o serie televisiva è un’opera composta da episodi, ovvero segmenti narrativi con trame prevalentemente chiuse, personaggi solitamente fissi e set ricorrenti.

Se inizialmente le prime serie TV degli anni cinquanta e sessanta si caratterizzavano da una struttura narrativa esclusivamente episodica, cioè con trame diverse per ogni episodio, nel tempo, in particolare dagli anni ottanta, si è assistito a una transizione verso opere che sempre più frequentemente includevano anche una trama “orizzontale”, la quale coinvolgeva i protagonisti nell’arco di più episodi, includendo quindi elementi tipici dei serial. Alcuni commentatori pertanto parlano di “serie episodiche classiche” o di “serie classiche” per distinguere la forma originariamente più comune di serie televisiva (con episodi autonomi) dalle più recenti serie con una più o meno marcata trama orizzontale, da Milly Buonanno chiamate anche “serie serializzate” per sottolineare la commistione di generi. Quando una serie presenta episodi (o, per estensione, stagioni) che in comune non hanno neanche personaggi e ambientazioni, si parla invece di serie antologiche.

Sono esempi di “serie episodiche classiche” Perry Mason, Magnum, P.I., Charlie’s Angels, Colombo, La signora in giallo, M*A*S*H, I Robinson, Vita da strega, La famiglia Bradford e Star Trek. In questo tipo di opere i tratti essenziali dei personaggi sono stabiliti nel primo episodio e rimangono sostanzialmente inalterati per tutta la durata della serie. Nelle serie serializzate, come nei serial, i caratteri dei personaggi evolvono invece nel corso della serie. Un esempio di opera che affianca una trama verticale (ovvero una “narrazione episodica” auto-conclusiva per ogni episodio) a una trama orizzontale (ovvero una “narrazione seriale” sviluppata su più episodi) è Dr. House – Medical Division, in cui la trama verticale, interna al singolo episodio, corrisponde al caso clinico da risolvere, mentre quella orizzontale riguarda l’evolversi delle relazioni tra i vari personaggi. Non mancano anche serie che vedono la completa o quasi assenza di una trama verticale, distinguendosi comunque dai serial anche per le modalità di programmazione e le tematiche affrontate; un esempio è Lost, la cui trama si sviluppa ininterrottamente per sei stagioni, episodio dopo episodio.

In Italia alcune fonti parlano anche di “serie all’italiana” per evidenziare le opere prodotte durante la transizione dagli sceneggiati alle serie tv più moderne di stampo statunitense; tali opere avevano generalmente un protagonista unico e le storie si esaurivano in 6-8 parti di circa 90 minuti.

Riguardo ai generi, una macro-suddivisione distingue le commedie, in particolare le sit-com, caratterizzati da episodi dalla durata di circa 25 minuti e contesti narrativi generalmente comuni (un luogo di lavoro, di studio o un ambiente domestico), oltre che dalla comicità e velocità dei dialoghi, dalle serie a sfondo drammatico, con episodi di circa 50 minuti, ricadenti in generi di derivazione cinematografica (polizieschi, thriller, western…)

FONTE WIKIPEDIA.IT